La telecamera vandalizzata in via Fasano

Uno schiaffo alle regole, l’ennesimo inflitto a Pozzuoli da quella parte di città insofferente alle leggi e alla civiltà.

Belve (ma, nel paragone, si fa un’offesa agli animali…) che non ammettono di essere “immortalate” mentre compiono i propri comodi ai danni della comunità.

E distruggono tutto ciò che li potrebbe incastrare.

Come la telecamera di sorveglianza installata dal Comune in via Fasano, nei pressi dell’istituto tecnico  “Tassinari”, e vandalizzata qualche notte fa da ignoti balordi.

La telecamera vandalizzata in via Fasano
La telecamera vandalizzata in via Fasano

L’occhio elettronico è stato ridotto nelle condizioni che vedete in questa immagine pubblicata poche ore fa sul gruppo Facebook “Sei di Pozzuoli se…”.

Si spera ovviamente che i danni siano limitati al solo spostamento dell’obiettivo verso il basso e non abbiano riguardato il “cuore” dell’impianto, uno degli 81 disseminati dall’Amministrazione tra centro storico e lungomare.

Ma, al di là dell’integrità o meno di quell’apparecchio, a preoccupare è soprattutto il segnale lanciato con gesti così vigliacchi.

Una sfida inquietante nei confronti delle istituzioni.

E dei puteolani perbene, quelli che non hanno nulla da temere nell’essere monitorati dal “Grande Fratello” municipale.