Tolleranza zero: questa la strada scelta dal Comune nei confronti di chi “sgarra” negli orari di ritiro dell’auto dal parcheggio (gratuito) sul Molo Caligoliano.

Non si aspettano i comodi o i contrattempi di nessun ritardatario: dal lunedì al giovedì alle 21.30, il venerdì all’1 di notte, il sabato alle 2 e la domenica alle 23.30  (come da ordinanza sindacale 151 del 4 ottobre scorso) chi non viene a riprendersi la propria vettura riceve la contravvenzione e rischia di dover pagare anche le spese di rimozione col carro attrezzi.

Lo sa bene Dario R., che, sul popolatissimo gruppo Fb “Sei di Pozzuoli se…”, ha raccontato di aver preso una multa da 41 euro (pagata con lo sconto del 30%) per aver sforato,  due notti fa, di soli due minuti rispetto alla prevista chiusura dell’area di sosta.

Questo il suo post, che ha scatenato il dibattito tra sostenitori del “buon senso” e fautori dell’inflessibilità.

La domanda di Dario apre infatti un mondo di contraddizioni: con tante storture che la Municipale finge di non vedere (a cominciare dal lavoro indisturbato della quasi totalità dei parcheggiatori abusivi presenti sul territorio),  si va a mettere la mano in tasca a un cittadino onesto per un’infrazione durata 120 secondi?

La multa presa da Dario R. domenica alle 23.32 sul Molo Caligoliano

Commenti