Ricevo e pubblico*

È stata stralciata dal piano triennale delle opere pubbliche la rotonda di via Carlo Rosini, che avrebbe distrutto una parte di Villa Avellino e dello storico borgo San Giuseppe per dare spazio al passaggio delle automobili.

Dopo ore di consiglio comunale, incontri con i comitati dei cittadini, l’opposizione del Movimento 5 Stelle e di Pozzuoli ORA! può ritenersi soddisfatta.

La maggioranza, infatti, ha fatto dietrofront.

Bene la cancellazione di un’opera in contrasto con il PRG – afferma il consigliere comunale Raffaele Postiglione, di Pozzuoli ORA! (nella foto) – Resta l’esigenza di una riqualificazione dell’area e la sistemazione della viabilità, senza però perdere verde pubblico. Data la partecipazione registrata, nell’uno o nell’altro senso, in merito a questo atto – continua Postiglione –  un momento di partecipazione dei cittadini potrebbe contribuire nella ricerca della soluzione migliore”.

Una scelta non semplice quella presa dalla maggioranza Figliolia che in questi due anni ha bocciato a prescindere qualsiasi proposta venisse dalle opposizioni. Ci sono volute, infatti, ben tre ore di sospensione del consiglio comunale, per ammettere il colossale errore.

I consiglieri Caso e Critelli

Nell’ultima seduta di Consiglio – dichiarano i 5 stelle Caso e Critelli abbiamo avuto la dimostrazione che quando i Cittadini si attivano, si organizzano e lavorano per il territorio, si possono ottenere grandi risultati.  Avevamo forti dubbi sulla bontà dell’opera in questione – continuano i portavoce – quindi, con anche il contributo del Comitato cittadino, abbiamo prodotto una questione pregiudiziale con la quale abbiamo ottenuto la rimozione dell’opera dal piano triennale. È stata necessaria un’interruzione del consiglio per oltre 3 ore, ma alla fine ci siamo riusciti. Ora dobbiamo stare attenti all’evolversi della situazione ma, come sempre, i Cittadini possono contare su di noi”.

*comunicato stampa congiunto Pozzuoli Ora!-Movimento Cinque Stelle Pozzuoli

Commenti