martedì, Giugno 18, 2024
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Vino, Claudio Biondi rieletto presidente del Consorzio Lambrusco Doc

Dante Chiletti nominato alla vicepresidenza

Milano, 17 mag. (askanews) – Claudio Biondi (Cantine Riunite e CIV) è stato rieletto presidente del Consorzio Tutela Lambrusco per il prossimo triennio. Il Cda dell’ente consortile, riunitosi presso la sua sede a Modena, ha inoltre decretato l’elezione a vicepresidente di Dante Chiletti (Cantina Sociale Formigine Pedemontana).

“Tra gli obiettivi per il prossimo triennio c’è senz’altro quello di continuare con le attività promozionali per far conoscere ed apprezzare i vini Lambrusco nelle loro peculiarità e sfaccettature in Italia e nel mondo” ha dichiarato Biondi, aggiungendo che “non meno importante è la tutela di un brand che, anche in virtù della sua popolarità all’estero, è spesso soggetto a tentativi di contraffazione o imitazione”.

Nato nel gennaio 2021 dalla fusione di tre enti consortili (Lambrusco di Modena, Vini Reggiani Dop e Vini Reno), il Consorzio Tutela Lambrusco comprende una settantina di soci che, tra Modena e Reggio Emilia, coltivano uve Lambrusco su oltre diecimila ettari, ed è incaricato della tutela e della promozione di sei Doc: Lambrusco Grasparossa di Castelvetro, Lambrusco di Sorbara, Lambrusco Salamino di Santa Croce, Modena, Reggiano, Colli di Scandiano e di Canossa. A queste si aggiungono altre due Denominazioni che comprendono vini differenti: Reno Doc e Castelfranco Emilia Igt. Nel 2023 le bottiglie di Lambrusco Doc prodotte sono state 35 milioni, a cui si aggiungono quasi 100 milioni di bottiglie di Lambrusco Emilia Igt. Complessivamente l’export pesa per circa il 60%.

spot_img

Latest Posts

spot_img
spot_img
spot_img

ALTRI ARTICOLI

ARTICOLI PIU' LETTI