martedì, Giugno 18, 2024
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Vino, nuova etichetta per Arnaldo Caprai: un rosato del Trasimeno

Da uve Sangiovese (60%) e Grenache (40%) si chiama “Puntabella”

Milano, 19 mag. (askanews) – Nuova etichetta per la Cantina umbra Arnaldo Caprai: si chiama “Puntabella” ed è un rosato prodotto sui vigneti che circondano il lago Trasimeno. Un vino che rappresenta anche una nuova tessera del mosaico che Marco Caprai sta componendo per valorizzare il patrimonio vinicolo umbro anche al di fuori dell’areale di Montefalco. Così, dopo il “Metodo Classico Brut Arnaldo Caprai”, prodotto con uve Chardonnay e Pinot Nero nei vigneti di Gubbio, oggi vede la luce questo rosè da uve Sangiovese (60%) e Grenache (40%).

Si narra che questo forte vitigno di origine spagnola sia coltivato (ad alberello) dall’inizio del Seicento nella zona del Trasimeno, dove un tempo veniva chiamato “Vigneto Francese” e poi anche “Trasimeno Gamay”, perché erroneamente collegato al Gamay utilizzato per il Beaujolais.

Affinato per tre mesi in acciaio e tre mesi in bottiglia, e prodotto nell’annata d’esordio 2023 in settemila unità, questo rosato “Colli del Trasimeno Doc” prende il nome da uno dei punti panoramici più suggestivi del grande della provincia di Perugia.

spot_img

Latest Posts

spot_img
spot_img
spot_img

ALTRI ARTICOLI

ARTICOLI PIU' LETTI