Terza settimana consecutiva di zona rossa in Campania.

Nonostante il calo dell’indice di trasmissione dei contagi da Covid (sceso sul nostro territorio a 1.08), il ministro della salute Roberto Speranza non ha ritenuto opportuno cambiare “colore” alla regione, in cui le misure restrittive più severe saranno dunque valide almeno fino a lunedì 5 aprile, visto che nel “ponte” di Pasqua la red zone sarà estesa a livello nazionale.

Si attende invece con grande curiosità il Dpcm con cui il premier Draghi stabilirà il da farsi a partire da martedì 6 aprile.

Le intenzioni del Governo, al momento, sembrano essere quelle di lasciare l’Italia in “rosso” o in “arancione” fino al termine del mese prossimo (con zona rossa generale il 1°maggio) ma tenendo aperte le scuole fino alla prima media e, nella migliore delle ipotesi, dove gli indici di contagio lo consentano, concedendo ai ristoratori la possibilità di aprire i locali al pubblico con servizio ai tavoli a pranzo con orario ridotto (chiusura non oltre le 16) ma soltanto dal lunedì al venerdì.

Staremo a vedere quali saranno le decisioni ufficiali.