Ricevo e pubblico*

Egregio Direttore, le scrivo per raccontarLe un evento a dir poco sconcertante.

Mercoledì sera, verso le ore 21.30, approfittando di una minima tregua dalla pioggia e maltempo, stavo facendo fare una passeggiata al mio cane.

Quando all’improvviso sento un forte rumore, uno schianto quasi.

Alzo lo sguardo verso il palazzo di fronte a me, uno di quelli che affaccia sul lungomare di Pozzuoli, e vedo una anziana signora che lancia dal balcone la sua immondizia.

La lancia!

Senza curarsi di essere vista o di chi poteva esserci sotto!

E con i ristoranti ancora aperti e con clienti all’interno!

Non è la prima volta che noto immondizia sparsa sui marciapiedi, in quella zona.

Ma ero certo che si trattasse dei soliti ristoratori che sporcano impuniti la nostra bella città… mai a pensare che un residente lanciasse dal balcone la sua immondizia, con queste buste che all’urto si laceravano rilasciando sul marciapiede immondizia e liquame.

Ho informato della situazione sia  i carabinieri che i vigili urbani.

Ma più di ogni altra cosa vorrei che almeno noi residenti fossimo civili… capisco che fare le scale la notte pesi a tutti noi un po’ in la con gli anni… ma diamine… il lancio dei sacchetti mi mancava!

Ma queste benedette telecamere che ci sono sul lungomare e nella ztl servono o no a qualcosa?

*Lettera firmata

Commenti