Ricevo e pubblico*

Caro Direttore, sono un cittadino residente nella zona alta di Pozzuoli.

Ho eseguito dei piccoli lavori in casa e ho degli scarti di edilizia da smaltire.

Cerco su internet per capire come fare secondo le regole e trovo un link in cui la De Vizia fornisce un numero di telefono con cui posso risolvere il mio problema.

Il ritiro è gratuito e posso telefonare dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12. Il recapito indicato è 081/8551503.

Chiamo ripetutamente per dieci giorni, attenendomi scrupolosamente agli orari comunicati, ma dall’altro capo del filo risponde il classico suono del telefono fuori posto.

Mi arrabbio ma non demordo.

Contatto il numero verde della De Vizia e un operatore, al quale spiego la mia situazione, mi fornisce un altro numero a cui rivolgermi per questa esigenza: 081/8043522.

Ringrazio, tento di contattare un interlocutore a questo secondo recapito, ma non risponde mai nessuno, squilla sempre a vuoto, a qualsiasi ora e in qualsiasi giorno io chiami: provare per credere!

Sono furibondo, ma mi arrendo!

Alle isole ecologiche non ritirano questo materiale, il Comune non risponde. Io che devo fare?

Gli scarti li ho nel garage, non sono manco mezza busta della spazzatura.

Poca roba che, da persona civile, voglio buttare secondo la regola stabilita dal Comune.

Tuttavia, per comportarmi da persona civile, devo scontrarmi con l’inefficienza del Comune stesso.

Poi ci lamentiamo (e la stessa Amministrazione si lamenta) degli incivili che lasciano questo tipo di rifiuti per strada o nei tunnel di Pozzuoli?

Ci vuole un bel coraggio!

*Lettera firmata

Commenti