Ricevo e pubblico*

Caro Direttore, parafrasando il tormentone del nostro caro sindaco sulla “città cambiata sotto gli occhi di tutti”, volevo sottolinearvi che, a tre anni dalla prima segnalazione che un vostro giovane lettore fece su questo blog, al Comune di Pozzuoli restano incapaci di annaffiare le aiuole.

Succede sul lungomare di via Napoli e vi mostro, attraverso due video e qualche foto, cosa accade quando, di notte, entrano in funzione le pompe automatiche per irrigare le aree a verde prospicienti la “loppa”.

Ma dico io: ci vuole tanto a “raddrizzare” l’impianto in modo che la pioggia idrica “colpisca” solo il bersaglio vegetale e non anche la pavimentazione e la sede stradale?

Abbiamo così tanta acqua da buttare nella nostra città?

Chi dovrebbe provvedere alla manutenzione di tali apparecchiature ne ha mai verificato il corretto funzionamento?

La situazione è identica quasi dovunque sull’intera “passeggiata” ed è particolarmente pericolosa in quei posti in cui non c’è pavimentazione bensì terreno che, grazie anche al cattivo funzionamento di qualche fontanina, diventa scivolosa fanghiglia, un’insidia soprattutto per i bambini che in quei luoghi vanno a giocare di giorno e fino a tarda sera.

Cosa si aspetta ad intervenire per fermare un evidente e rischioso spreco d’acqua?

*Un residente a via Napoli

Commenti